Bio

Nasco nel 1982 ad Alessandria, piccola cittadina del Nord Italia. Mio padre, Alberto, è musicista. Mia madre, Floriana, è psicologa.

Dopo un primo, precoce e maldestro tentativo di suonare il violino, a 12 anni mio padre mi mette in mano un saxofono, e inizio a suonare.

Mi iscrivo al Conservatorio di Alessandria, dove mi diplomo in saxofono con Claudio Lugo e successivamente in musica jazz con Luigi Bonafede.

Parallelamente, oltre a varie esperienze culturali e politiche, inizio la mia personale ricerca creativa.

Ho approfondito lo studio della musica jazz frequentando più volte i Seminari Senesi di Musica Jazz, dove studio tra gli altri con Eugenio Colombo, Achille Succi, Gianluigi Trovesi, Pietro Tonolo, Giancarlo Schiaffini, Stefano Zenni. Nel 2004 e nel 2005 partecipo ai Seminari del Festival di Sant’Anna Arresi, studiando con Tim Berne, Roscoe Mitchell, Anthony Braxton, William Parker, Rob Brown. Nel 2006 vinco la borsa di studio presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria per un periodo di formazione presso la “H. Hodgson School of Music” di Athens, Georgia, U.S.A., dove studio saxofono con il Dr. Kenneth Fischer.

Dopo il diploma di saxofono inizio a suonare il clarinetto basso affiancandolo da subito agli altri saxofoni.

Mi dedico presto allo studio e alla pratica feconda e intensa dell’improvvisazione. Continuo a studiarla e praticarla.

Nel mentre proseguo un’approfondita e personale ricerca delle mie possibilità espressive, con saxofoni, clarinetti e voce e anche con l’ausilio dell’elettronica, cercando di articolare il mio linguaggio in molteplici e diverse direzioni espressive.

Da sempre interessato alla commistione di generi, ho un rapporto intenso con il teatro e la danza e da anni sono impegnato in svariate performances e spettacoli sia come musicista che come attore.

Partecipo sin dalla fondazione al gruppo-laboratorio di teatro strumentale del Conservatorio di Alessandria, con il quale mi sono esibito anche presso la Teaterhuset di Odense, Danimarca.  Studio teatro-strumentale con Erik Kaltoft, Andy Pape e il regista Luca Valentino, di cui divento Assistente di Arte Scenica presso il Conservatorio di Alessandria per due anni. Nel 2010 ho la fortuna di partecipare a un laboratorio di teatro strumentale con Moni Ovadia e Roman Siwùlak sul teatro di Tadeusz Kantor.

Assieme a mio fratello Andrea, anch’egli musicista e grande creativo, lavoro alle musiche di scena per Claudio Cinelli e la sua compagnia Porte Girevoli, come ad esempio per il progetto “Transity” e per gli spettacoli “O.P.E.R.A.”, “Nessun Dorma”, “B.O.H.”.

E insieme ad Andrea nel 2007 inizia l’intensa collaborazione con il danzatore e coreografo Leonardo Diana. Insieme componiamo e suoniamo dal vivo le musiche dello spettacolo “Verso la luce”, selezionato al Festival Fabbrica Europa 2007 e presentato in svariati Festival in Italia e in Europa. Nel 2011 viene presentato il nuovo lavoro collettivo “E l’uomo creò sè stesso”, finalista al Premio Equilibrio 2011 presso l’Auditorium di Roma. A ottobre 2011 i due spettacoli sono stati in tour in Armenia, e attualmente continuiamo a girare Festival e teatri.

Ho registrato diversi album con mie band, Samsingen, Airchamber 3, Tongs, e come ospite, per etichette come Amirani Records, Long Song Records, Fratto Nove Under the Sky.

Suono il sax baritono nel gruppo di musica popolare da strada Bandarotta Fraudolenta.

Insieme a Luca Bernàrd lavoro con voce, musiche, testi, strumenti nel duo Boduàr.

 

 

Insegno saxofono presso il Laboratorio di Musica per adulti del Conservatorio di Alessandria, dove conduco anche il mio Laboratorio di Improvvisazione.